Ricerca

Categorie

Blogroll

Archivi

Cultura

« Precedente Prossimo »

Tv7: “Un angelo, non un martire”

domenica, 23 maggio 2010

Un grande scrittore israeliano, voce del campo della pace, Amos Oz e un famoro avvocato palestinese, Elias Khoury: “Incontri per la pace” al Tv7, il settimanale del Tg1. Il figlio di Elias Khoury, George, 20, è ucciso nel 2004 dal suo stesso popolo, da militanti palestinesi che lo hanno scambiato per un ragazzo ebreo. Ai funerali, un emissario di […]

Tg2 – Netanyahu jr (quasi) campione di Bibbia

mercoledì, 21 aprile 2010

Avner, il figlio 15enne di Benjamin Netanyahu, non ce l’ha fatta. E’ arrivato solo terzo al concorso biblico che come vuole la tradizione si è tenuto nel giorno in cui Israele festeggia la sua indipendenza. Avner è caduto proprio sull’ultima domanda, quella che viene posta dal Primo Ministro. Per evitare accuse di nepotismo, Netanyahu ha letto una […]

Tg2 20,30: Einstein, un genio in 46 teche

lunedì, 8 marzo 2010

L’Accademia delle Scienze di Gerusalemme celebra i suoi 50 anni con una prima mondiale: l’esposizione dei 46 fogli del manoscritto sulla Teoria Generale della Relatività di Albert Einstein. Lo scienziato, che in Germania aveva toccato con mano il montante antisemitismo, nel 1925 lo donò alla costituenda Università ebraica di Gerusalemme, in segno di adesione al […]

La politica irrompe nel Grande Fratello Israeliano

domenica, 10 gennaio 2010

Si può capire Israele tramite il Grande Fratello? Probabilmente no, ma aiuta. Nella seconda versione del reality show a far la parte del leone è Edna Canetti, una attivista di Mahson Watch, l’organizzazione pacifista di madri che tengono in osservazione i checkpoint per assicurarsi che i figli soldati non compiano soprusi ai danni dei palestinesi. […]

Tel Aviv la città che non si ferma mai: link a Tg2 Dossier

domenica, 22 novembre 2009

  Il paradosso di Tel Aviv, divisa tra desiderio di normalità e realtà del conflitto, a Tg2 dossier del 21 novembre. Link a Tg2 Dossier: clicca qui

Tg2 dossier: Tel Aviv, la città che non si ferma mai

venerdì, 20 novembre 2009

  Eccomi di ritorno, dopo una lunga pausa. Sparito per superlavoro. Non facile realizzare un documentario e allo stesso tempo seguire le notizie quotidiane. La buona notizia è che il documentario è pronto. Spero che avrete modo di vederlo. Trattasi di un reportage su “Tel Aviv, la città che non si ferma mai”.    Una […]

Gerusalemme, mito e realtà

venerdì, 22 maggio 2009

Ci mancava anche il “Gerusalem day”! Dopo i mega ingorghi causati dalle draconiane misure di sicurezza prese per la visita di Benedetto XVI, ieri di nuovo strade del centro sbarrate per le celebrazioni del “42esimo anniversario della riunificazione di Gerusalemme”. Decine di migliaia di persone, in prevalenza giovani con la kippa e donne con la […]

There must be another way (risposta ad Ahmedinajad)

martedì, 21 aprile 2009

Il presidnete iraniano Ahmedinajad ha usato il palcoscenico della Conferenza Onu di Ginevra (Durban 2)  per attaccare, come era prevedibile, Israele, accusando lo stato ebraico di razzismo. Il suo intervento ha suscitato una valanga di critiche da parte di Stati Uniti e Europa. La migliore risposta al Ahmedinajad, però, la stanno indirettamente dando, a mio avviso, in questi giorni, due […]

Good Morning, Tel Aviv!

domenica, 5 aprile 2009

Tuitte le foto del Centennale di Tel Aviv Tel Aviv compie 100 anni. Auguri Tel Aviv! Ieri sera c’ero anch’io a Rabin Square, la piazza di tutte le manifestazioni politiche che hanno segnato la storia di Israele, per la cerimonia che segna l’avvio delle celebrazioni del centenario della “città bianca”, l’attributo che Tel Aviv si […]

L’ultimo concerto dell’orchestra della pace di Jenin

domenica, 29 marzo 2009

Un passo avanti, due indietro. L’orchestra di Jenin che ha suonato davanti ai sopravvissuti dell’Olocausto a Holon, in Israele (vedi articolo precedente) rischia di essere smantellata. Il radicalismo nemico della pace. Girerò le vostre e mail di solidarietà , se ce ne saranno, alla direttrice  d’orchestra Wafa Younis. Leggi l’articolo su Haaretz

« Precedente Prossimo »