Ricerca

Categorie

Blogroll

Archivi


« | Main | »

Nei tunnel di Hamas – TV7, venerdì 27, ore 23, Rai 1

By Claudio Pagliara | novembre 26, 2009

La discesa negli inferi di Gaza. Mi sono calato col cameraman Franco Ceccarelli nei tunnel del contrabbando. Ho incontrato i ragazzi-talpa, adolescenti e a volte anche bambini, che scavano giorno e notte cunicoli, rischiando la vita per 25 dollari al giorno. Nei tunnel dove passa di tutto, uomini e animali, cibo e indumenti, elettrodomestici e moto. E naturalmente le armi che ormai consentono al movimento islamico Hamas di tenere sotto tiro anche Tel Aviv.

 

E’ dal 1982 che esistono i tunnel. Ogni tentativo di interromperli è stato vano. Il rigido embargo imposto da Israele negli ultimi due anni ha determinato una impennata dei traffici.  Le merci arrivano, ma i prezzi sono da 2 a 3 volte quelli normali. Quello dei tunnel è ormai un grande business, anche se sono pochi ad avvantaggiarsene.  Da qualche tempo, arrivano anche motociclette di media cilindrata. Prezzo 2500 dollari. Una fortuna a Gaza.

Ad Eretz, la porta con Israele, la foto di Gilad Shalit, i caporale israeliano rapito 3 anni e mezzo fa. La sua liberazione in cambio di 1000 detenuti palestinesi sembra imminente. Gaza volterà pagina?

Il reportage a TV7, il rotocalco del Tg1, domani, venerdì 27 novembre, alle 23.

Comments

comments

Topics: Politica, Terrorismo | 6 Comments »

6 risposte per “Nei tunnel di Hamas – TV7, venerdì 27, ore 23, Rai 1”

  1. Una notte in via Gradoli | La Torre di Babele scrive:
    novembre 27th, 2009 alle 18:59

    […] Una notte in via Gradoli, a Roma. Com’è cambiata la vita per i transessuali? Testimonianze di chi ha scelto di frequentare i trans. Esclusiva: gli inviati di Tv7 nei tunnel di Hamas dove dall’Egitto entra di tutto a Gaza: persone, cibo, animali e naturalmente armi. Un viaggio nelle viscere della terra dove il “popolo delle talpe” scava senza sosta. E ogni giorno qualcuno muore. Acqua a gestione pubblica, o privata? I casi opposti dell’acquedotto pugliese e della rete idrica privatizzata ad Arezzo: costi, vantaggi e svantaggi. A tu per tu con Carlo Verdone che parla del suo prossimo film e del suo personale rapporto con la fede. Che cosa spinge una madre a uccidere il proprio figlio? Dopo l’ultimo caso di infanticidio, in Veneto, siamo andati nell’ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere. E a “Caro Tv7” l’esperienza di un’insegnante di liceo della periferia romana che adotta un metodo molto speciale per coinvolgere i ragazzi, anche i piu’ difficili. Raiuno, stasera ore 23.40 Esclusivo: nel tunnel di Hamas […]

  2. Raffaele Capoano scrive:
    novembre 28th, 2009 alle 20:29

    Dott Pagliara, la ringrazio per aver comunque risposto alla mia nota su fb, ma per il fatto di essersi criptato significa che rifiuta ogni forma di critica, seppur educata. Io, viceversa, avrei molto piacere di capire perchè l’informazione, ancorchè limitata e parziale, punti sempre a sottolineare alcuni aspetti e non altri. Io credo che per prima cosa vada aiutato il processo di Pace, ed è in tal senso che ho pubblicato le immagini, immagini che peraltro girano in rete da mesi e che mettono in risalto la drammaticità della guerra per qualsiasi causa la si combatta soprattutto se colpisce i civili. Spero dissipato il malinteso io avrei piacere di capire il suo punto di vista e, magari, provare a spiegarle il mio.
    La saluto
    Raffaele Capoano

  3. Claudio Pagliara scrive:
    novembre 29th, 2009 alle 12:58

    Egregio dott. Capoano, il mio blog è aperto a tutti coloro che desiderano confrontarsi senza offendere sul difficile mestiere di informare da una regione così profondamente lacerata da un lunghissimo conflitto.
    Mi creda, non ho bisogno di vedere quelle immagini. Di corpi straziati dal conflitto ne ho visti abbastanza, con i miei occhi, in 7 anni di conflitto. Non credo che quelle immagini aiutino a capire. Ogni parte può esibire i suoi morti. I palestinesi, i bambini stritolati dai cingolati israeliani. Gli israeliani, i corpi straziati dall’esplosione di un terrorista suicida in un autobus o in un ristorante.
    Mostrare corpi straziati non aiuta. Miglio interrogarci sulle cause del conflitto, e sulla strada per risolverlo. Questo, semplicemente questo, cerco di fare. Mi creda, la pace tra israeliani e palestinesi mi sta a cuore. Credo di desiderare poche altre cose maggiormente. A sua disposizione. Claudio

  4. Una notte in via Gradoli « La Torre di Babele scrive:
    giugno 25th, 2010 alle 00:22

    […] romana che adotta un metodo molto speciale per coinvolgere i ragazzi, anche i piu’ difficili. Esclusivo: nel tunnel di Hamas Categories: tv7 Commenti (0) Trackback (0) Lascia un commento […]

  5. Cleo scrive:
    aprile 16th, 2013 alle 16:44

    This is the right blog for anyone who wants to understand this topic.
    You know so much its almost hard to argue with you (not that I really will need to…HaHa).
    You certainly put a fresh spin on a subject that has been
    written about for ages. Excellent stuff, just excellent!

  6. all inclusive vacations in the caribbean scrive:
    maggio 13th, 2013 alle 16:13

    Are you able to supply extra info on this?

Commenti